Multirischio abitazione e famiglia 

Polizza Sanitaria

La Polizza Sanitaria: cos’è e cosa copre?

Molti di voi avranno sentito parlare della polizza sanitaria, detta anche assicurazione malattia. Questo particolare tipo di assicurazione tutela l’assicurato in caso di malattia, che è definita nel contratto stesso come “alterazione dello stato di salute non derivante da infortunio”. La malattia, dunque, ha caratteristiche differenti rispetto all’infortunio (che deve essere provocato da un agente esterno e da una causa fortuita e violenta) e viene considerata come un alterazione della salute provocata da cause interne all’organismo. Ma cosa copre una polizza sanitaria e come funziona? In questo articolo cercheremo di fornirvi brevemente e nella maniera più chiara possibile queste informazioni.

Cosa copre una polizza sanitaria?

Una polizza sanitaria copre l’assicurato dal rischio di malattie o di infortuni (in questo tipo di polizza, infatti, è sempre prevista anche questa seconda copertura). Al contrario della polizza infortuni, che ha delle clausole molto precise e limitanti, l’assicurazione malattia copre tutti i danni derivanti dalla malattia, sia causata da qualsiasi evento e/o fattore. Per stipularla dovrete recarvi in una compagnia assicurativa dove l’assicuratore vi darà un questionario sanitario per inquadrarvi nella categoria giusta e per stabilire il premio da pagare. Dopo di ché dovrete scegliere il tipo di polizza malattia da stipulare.

 

Come funziona una polizza sanitaria?

Parliamo di “tipo” di polizza da stipulare perché esistono due diverse formule per l’assicurazione malattia. La formula “a rimborso spese” e la “formula indennitaria”. La prima si occupa di rimborsare tutte le spese mediche, legate ad un possibile ricovero o ad un intervento chirurgico. Nel caso in cui la malattia non causi nessuna di queste due opzioni l’assicurazione non sarà tenuta ad erogare nessun rimborso. La seconda, invece, copre tutti i danni derivanti dalla malattia e non è, dunque, legata a questi due fattori, come la precedente.

Cosa non copre la polizza sanitaria?

Dovete sapere, però, che la polizza sanitaria non eroga il rimborso in alcuni casi specifici: nel caso in cui la malattia e/o l’infortunio fosse preesistente al momento della stipula del contratto e sia stato volontariamente omesso nel momento della compilazione del questionario sanitario, in caso di malattie legate all’HIV, in caso di malattie mentali o legate a disturbi d’alcolismo, nel caso in cui siano cure dentarie non successive ad un infortunio, nel caso in cui la malattia sia conseguenza di guerre, terremoti o eruzioni vulcaniche, nel caso in cui le prestazioni eseguite dal medico siano di natura estetica e nel caso, infine, in cui l’infortunio o la malattia siano stati causati da delitti dolosi commessi dall’assicurato. Inoltre le spese coperte dall’assicurazione sono solo quelle mediche “riconosciute”: non sono comprese, dunque, terapie di sperimentazione e avanguardia come l’agopuntura o la medicina non convenzionale.